vaccini

Regione Lazio leader nei vaccini

Regione Lazio​ leader nei vaccini. Questa mattina al ministero della Salute sono stati presentati dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin​ e dal presidente del istituto superiore di Sanità, Walter Ricciardi i dati relativi alle coperture vaccinali alla fine del 2017. La copertura nazionale a 24 mesi nei confronti della polio, usata come proxy per le vaccinazioni contenute nell’esavalente, si avvicina al 95% con il 94,54% guadagnando un più 1,21% rispetto al 2016 e con 11 regioni che superano il 95%. Aumenta ancora più marcata nel caso della copertura per la prima dose di vaccino contro il morbillo che arriva al 91,68% con un più 4,42% rispetto all’anno precedente una regione, il Lazio, che supera il 95% e altri due che vi si avvicinano. Secondo i dati diffusi dal ministero, aumentano anche le coperture delle vaccinazioni non obbligatorie come antipneumococcica (88,4% nel 2016 diventato 90,84%e anti meningococcica (dal 80,7% del 2016 al 83,06% nel 2017). Buoni anche i dati sulle coperture vaccinali nazionali a 36 mesi, relative ai bambini nati nell’anno 2014. “Un dato – ha spiegato un dirigente del ministero – utile a monitorare la quota di bambini ritardatari, cioè che erano inadempienti alla rilevazione vaccinale all’anno precedente e sono stati recuperati”. L’antipolio ad esempio per la coorte del 2014 sale dal 93,33% di fine 2016 al 95, 05 dell’anno successivo con un aumento del 1,72%. Una crescita ancora più marcata per il vaccino antimorbillo che sulla stessa coorte, grazie ai “ritardatari” cresce del 5,12% giugendo a una copertura del 92,38%. Andamento in crescita delle coperture vaccinali è confermato anche a 40 anni 8 mesi relative ai bambini nati nell’anno 2013 che rilevano attività di recupero dei soggetti inadempienti grazie alla legge sull’obbligo vaccinale: l’antipolio passa dal 93,43% dato a 24 mesi rilevato al 31 dicembre 2015 al 94,73% e la antimorbillo dal 85,27% al 90,59% nello stesso periodo. Riguardo alle vaccinazioni in età prescolare, generalmente somministrati a 5-6 anni, la situazione è leggermente al di sotto: prendendo la coorte 2010, hanno ricevuto la dose di antipolio l’88,68% dei bambini, mentre al 85,8%è stata somministrata la seconda dose di antimorbillo. Per quanto riguarda invece le coperture per le vaccinazioni effettuate nell’adolescenza le rivelazioni effettuate su due corti i sedicenni, nati nel 2001 e diciottenni, nati nel 99 Si conferma un miglioramento delle coperture vaccinali due punti l’antidifterica quinta dose nei seduceme aumenta del 4,43% attestandosi al 68,07% antimorbillo la seconda veloce guadagna il 48,98% attestandosi al 83, 84. Diciottenni se serve invece un aumento del 3,7% per la antidifterica e del + 6,05% per l’anti morbillo. I dati peggiori riguardano la Sicilia, il Friuli Venezia Giulia e la provincia di Bolzano, dove si registrano valori di copertura vaccinale inferiori al 90%.

Condividi l'articolo:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page