lena

Il mio intervento sul Piano Sociale della Regione Lazio

Piano sociale della Regione Lazio

Dopo il proficuo lavoro iniziato in Commissione Politiche Sociali nella scorsa legislatura, oggi siamo chiamati ad approvare il piano sociale della Regione Lazio. Un provvedimento importante che mette al centro la persona, segnando un cambio di passo nell'integrazione dei servizi socio-sanitari. Riduzione delle disuguaglianze tra territori nell'erogazione dei servizi ed una capacità di programmazione più omogenea e rigorosa. Sono gli obiettivi che intendiamo raggiungere con questa legge, accanto alla necessità di un serio controllo sulla qualità dei servizi e sulla loro reale attuazione. Quando si parla di servizi socio-sanitari occorre superare ogni divisione ideologica e collaborare verso quello che deve essere un obiettivo di tutti. Per questo mi sento di ringraziare l'assessore Alessandra Troncarelli e tutti i colleghi e le colleghe che hanno partecipato e parteciperanno al percorso di approvazione di questa legge #continuiamoinsieme

Pubblicato da Rodolfo Lena su Giovedì 17 gennaio 2019

Dopo il proficuo lavoro iniziato in Commissione Politiche Sociali nella scorsa legislatura, oggi siamo chiamati ad approvare il piano sociale della Regione Lazio. Un provvedimento importante che mette al centro la persona, segnando un cambio di passo nell’integrazione dei servizi socio-sanitari. Riduzione delle disuguaglianze tra territori nell’erogazione dei servizi ed una capacità di programmazione più omogenea e rigorosa. Sono gli obiettivi che intendiamo raggiungere con questa legge, accanto alla necessità di un serio controllo sulla qualità dei servizi e sulla loro reale attuazione. Quando si parla di servizi socio-sanitari occorre superare ogni divisione ideologica e collaborare verso quello che deve essere un obiettivo di tutti. Per questo mi sento di ringraziare l’assessore Alessandra Troncarelli e tutti i colleghi e le colleghe che hanno partecipato e parteciperanno al percorso di approvazione di questa legge 

Condividi l'articolo:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page