giovanni_falcone

Ricordiamo Giovanni Falcone

 

Giovanni Falcone non è stato solo un magistrato, un uomo dello Stato ed un servitore dello Stato: ma un cittadino che ha interpretato quello spirito rivoluzionario delle persone normali, sognando e battendosi affinchè si potesse e dovesse sconfiggere la mafia semplicemente applicando la legge. Questo è stato il senso della sua vita ed il messaggio che noi oggi abbiamo il dovere di trasmettere alle nuove generazioni: perché il 23 Maggio del 1992 quella bomba sull’autostrada Trapani – Palermo ci ha portato via le vite di Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Antonio Montinaro, Rocco Dicillo e Vito Schifani, ma allo stesso tempo ha fatto scoccare nel popolo italiano la scintilla del riscatto e dell’impegno collettivo contro l’illegalità, che ci guida ancora oggi e ci guiderà per sempre.

Condividi l'articolo:
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Email this to someonePrint this page