“Una Regione #senzalac: nel Lazio parte la campagna di sensibilizzazione nei confronti dell’epatite C”

L’Epatite C è una malattia dalla quale ora, grazie ai progressi della medicina e le scelte finanziare della Regione Lazio, è possibile sfuggire o guarire.

Questa campagna è stata promossa dalla Giunta in collaborazione con le associazioni dei pazienti, dei professionisti della sanità regionale e con le principali strutture sanitarie e ospedaliere regionali ed è parte integrante del processo di sviluppo del Sistema Sanitario Regionale fondato sui principi di trasparenza, legalità e ora finalmente anche con i conti in ordine.

La Campagna si svilupperà grazie alla distribuzione di brochure e locandine informative nelle farmacie, ASL e nelle Case della Salute. Non è la prima volta che la Regione si occupa di Epatite C, oltreall’istituzione di un Osservatorio Regionale molto attivo, sono stati stanziati 70 milioni da parte della Regione per l’acquisto di farmaci specifici per i pazienti affetti da Epatite …

Continua

######

Nuovi concorsi sanità Lazio, è un momento storico per la nostra regione

È con soddisfazione e un pizzico di orgoglio che vivo questo storico momento per la Sanità del Lazio, con la pubblicazione, domani sul bollettino ufficiale, delle date di inizio degli esami dei concorsi per la stabilizzazione dei precari medici e del comparto.

Le prime prove scritte inizieranno già lunedì 16 ottobre e coronano uno sforzo enorme mai fatto prima da parte della Regione Lazio. Un obiettivo, quello delle stabilizzazioni, che non era affatto scontato, soprattutto considerando i conti in rosso e il generale clima di sfiducia che abbiamo ereditato all’atto dell’insediamento. Resta ancora molto da fare, ci sono ancora tanti professionisti che abbiamo formato e che dobbiamo immettere al più presto nel nostro sistema sanitario regionale, ripartendo dagli infermieri dopo il travagliato ma …

Continua

Il mio intervento al Festival dell’Unità: “Sui servizi sociali finalmente un cambio di passo”

Continua il lavoro di rafforzamento della rete dei servizi sociali.
Oggi, nel corso del Festival dell’Unità  di Roma, ho preso parte ad un interessante dibattito al quale ha partecipato anche l’assessore regionale alle Politiche sociali Rita Visini. In attesa dell’approvazione definitiva del nuovo Piano Sociale triennale, con la nuova programmazione varata a fine agosto puntiamo ancora una volta da un lato al consolidamento dei servizi essenziali e dall’altro all’investimento ull’integrazione sociosanitaria e sull’innovazione sociale, come per esempio i progetti di deistituzionalizzazione e vita indipendente per le persone con disabilità  o i centri famiglia.
La Giunta Zingaretti ha approvato la delibera annuale di programmazione degli stanziamenti per il sistema regionale dei servizi sociali. Ammontano a 162,3 milioni le risorse complessivamente assegnate ai distretti socio-sanitari del Lazio per l’attuazione degli interventi sociali. Un terzo dello stanziamento andrà  a garantire i servizi essenziali: …

Continua

La Regione Lazio è della parte delle donne

 

La violenza contro le donne in ogni sua forma deve essere contrastata con impegno, perché non basta l’indignazione.
Per coinvolgere studenti e docenti, è stata attivata una pagina web in cui raccogliere tutte le proposte sul tema e che verranno presentate il 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza.

L’indirizzo è: http://www.regione.lazio.it/rl/giornataimpegno/
Queste sono le dieci azioni sul tema della violenza che stiamo portando avanti:

  1. Nuove strutture per il contrasto alla violenza di genere grazie a 2,1 milioni di euro di finanziamento. Di questi, nello specifico:
    1 milione di euro per l’apertura di nuove strutture capaci di seguire e accogliere le vittime. Nello specifico: 8 nuovi centri antiviolenza (5 nella provincia di Roma e uno in ciascuna provincia) e 3 Case rifugio a Rieti, Viterbo e Frosinone. Le strutture passeranno così da 14 a 25.
    1

Continua

Facciamo chiarezza sulla donazione di sangue. Ecco chi e come può donare

Mi giungono notizie per cui tra la popolazione ci sono ancora dubbi circa le donazioni di sangue, alla luce della possibilità di diffusione del virus Chikungunya. E’ utile, pertanto, fare chiarezza

 

Abbiamo sostenuto con successo presso il Centro nazionale sangue che per il momento è sufficiente escludere dalle donazioni solamente i residenti dell’area di Anzio e della Asl Roma 2, incoraggiando anzi il resto della popolazione a recarsi presso i centri trasfusionali.

Nello specifico, per quanto riguarda i globuli rossi, possono donare i non residenti nelle aree affette e chi non vi ha soggiornato; può donare inoltre chi non è residente nelle aree affette e vi ha soggiornato. In questo secondo caso, le sacche di sangue donato vengono semplicemente messe in quarantena per 5 giorni e poi, in assenza dell’insorgere del virus nei donatori, monitorati …

Continua

####

Rete cardiochirurgica, risultati incoraggianti nel Lazio

 

In occasione della GIORNATA MONDIALE DELLA DISSECAZIONE AORTICA ho partecopato ad un incontro con pazienti e associazioni presso l’Aula Anfiteatro Giubileo 2000 del Policlinico Tor Vergata. Ho tenuto una relazione sulla Rete delle Emergenze Cardiochirurgiche della Regione Lazio.

Nel maggio del 2016, infatti, abbiamo adottato il documento denominato: “Rete cardiochirurgica – Protocollo operativo per le emergenze-urgenze“, redatto dai Responsabili dei Centri di Cardiochirurgia delle Aziende Policlinico Gemelli, Policlinico Umberto I, Policlinico Tor Vergata, San Camillo Forlanini e Sant’Andrea.
È stato il coraggioso e necessario passo da compiere per “disegnare”, una volta per tutte”, il corretto percorso da seguire in presenza di un paziente con quadro clinico di “Emergenza-Urgenza” di potenziale interesse cardiochirurgico, che quindi richiede una tempestiva valutazione clinica, diagnostica e terapeutica da parte di una équipe multidisciplinare costituita da …

Continua