Tag politica

Ricordiamo Pio La Torre a 37 anni dall’uccisione

pio_la_torre_rosario_di_salvo

 

Colpire le mafie al cuore significa aggredire i loro patrimoni ed i loro guadagni illeciti. E’ questo uno dei più importanti insegnamenti che ci ha lasciato l’azione politica di Pio La Torre. Memore di tutto questo la Regione Lazio sul tema della legalità si sta concentrando tra le altre cose sulle politiche per la restituzione dei beni confiscati alla criminalità ai cittadini e alle comunità locali per usi sociali. A 37 anni dall’uccisione di Pio La Torre e del suo agente di scorta Rosario Di Salvo ne abbiamo discusso questa sera in un emozionante manifestazione promossa da Gianpiero Cioffredi, Presidente dell’Osservatorio Sicurezza e Legalità Regione Lazio e Natale Di Cola Segretario Confederale Cgil di Roma e del Lazio, a cui hanno partecipato il Professor Enzo Ciconte e Franco La Torre, figlio di Pio La Torre. Significative le presenze in …

Continua

########

Solidale con lavoratori comparto estrattivo Guidonia

cave_travertino

Sono vicino ai lavoratori del comparto estrattivo di Tivoli e Guidonia, oggi in sciopero. Una decisione incomprensibile dall’amministrazione comunale di Guidonia, infatti, sta mettendo a rischio il loro posto di lavoro, il loro futuro e quello delle loro famiglie. La chiusura delle storiche cave di travertino, che va in ogni modo scongiurata, rappresenterebbe una perdita incalcolabile in termini economici e occupazionali per tutta la Provincia di Roma. Mi auguro che il Comune di Guidonia torni subito sui suoi passi.…

Continua

#########

La mia prima riunione da Presidente della Commissione Affari Costituzionali

lena:ciofreddi

Oggi prima riunione per la I Commissione Affari costituzionali e statutari, affari istituzionali, partecipazione, risorse umane, enti locali, sicurezza, lotta alla criminalità, antimafia, che sono chiamato a presiedere. Abbiamo ascoltato il Presidente dell’Osservatorio della Regione Lazio per la legalità e la sicurezza, Gianpiero Cioffredi, Centrale nell’audizione l’attività di gestione dei beni confiscati alle organizzazioni criminali: al momento si sta lavorando per abbattere e trasformare in giardino pubblico una villa sequestrata ai clan. È stato approntato un bando per l’assegnazione di quattro appartamenti confiscati a Roma, Marino, Fontenuova e Santa Marinella; a settembre è prevista, inoltre, una conferenza di servizi per l’assegnazione di altri 250 immobili di Roma e provincia. Tutte queste attività sono state realizzate solo con fondi regionali. Restiamo a disposizione dell’Osservatorio per un costante lavoro in sinergia per tutta la legislatura. #continuiamoinsieme

Continua

#######